lunedì 23 ottobre 2017
Home / Rugby / Rugby, Coppa Italia Lirfl: i Crociati la spuntano sul Catanzaro

Rugby, Coppa Italia Lirfl: i Crociati la spuntano sul Catanzaro

- 29 dicembre 2016

crociatiLa Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl) ha già acceso i propri motori, disputando la prima gara ufficiale delle competizioni previste nel 2017. Come accaduto nella passata stagione, anche quest’anno la Calabria è stata la prima a scendere in campo per la Coppa Italia. Sul campo del Del Duca di San Floro si sono affrontate le squadre dei Crociati Rfc e del Clan Catanzaro. La gara, molto tirata ed equilibrata, ha visto i Crociati spuntarla con il punteggio di 50-42.

Tra i migliori in campo da segnalare la grande prestazione del Crociato Simone Isabello, pioniere del rugby catanzarese alla sua ultima gara ufficiale in carriera. Raggiante il presidente dei Crociati Fausto Coppola: «La nostra società si occupa in prevalentemente di settori giovanili e da ormai due anni abbiamo deciso di concentrare l’attività seniores esclusivamente sul rugby a 13. Siamo felici di questa splendida giornata di sport vissuta sul nostro campo e per la bella vittoria arrivata sul filo di lana. Ora lavoreremo per tentare di allestire una squadra competitiva in vista del prossimo campionato italiano, non sarà facile ma ci proveremo. Ci tengo, infine, a ringraziare la Lirfl e i suoi rappresentanti per il sostegno che ci hanno dato in questi anni».

Nonostante la sconfitta non sono mancati i sorrisi anche in casa Clan, con l’allenatore Fulvio Tolomeo che ha espresso la propria soddisfazione: «Siamo contenti di aver partecipato a questa competizione, la gara ha mostrato un alto contenuto tecnico e sono convinto che l’interazione tra rugby union e rugby league non possa che portare benefici ai nostri giocatori. Inoltre abbiamo avuto la possibilità di testare alcuni giovani che hanno risposto positivamente nonostante la durezza dell’incontro». In chiusura vanno registrate le dichiarazioni del responsabile regionale della Lirfl (nonché player manager dei Crociati) Gianluca Giglio: «Non possiamo che essere felici per la crescita esponenziale del League calabrese, in meno di tre anni abbiamo raggiunto una semifinale scudetto e vinto un campionato italiano. Inoltre sono sempre di più i ragazzi che si avvicinano al rugby a 13 come dimostrano le ultime edizioni della Coppa Italia. E siamo solo all’inizio…».