venerdì 21 luglio 2017
Home / Rugby / Un anno di Rugby a 13: momenti da incorniciare e news all’orizzonte

Un anno di Rugby a 13: momenti da incorniciare e news all’orizzonte

- 22 dicembre 2016

gentile-a-sx-durante-italia-baraLa Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl) continua ad aumentare il suo indice di gradimento popolare. L’unica lega italiana di rugby a 13 riconosciuta da Coni e Fir sta per mettere alle spalle un altro anno importante che il presidente Pierluigi Gentile riassume con alcuni “flash”. «Anche in questa stagione abbiamo vissuto emozioni forti: come non pensare alla vittoria della nostra Nazionale nel test match (il terzo della storia) contro BARA che tra l’altro si è “incrociato” con la pazzesca vittoria degli azzurri del XV sul Sudafrica (le due partite andarono in scena a distanza di 24 ore, una a Firenze e l’altra a Campi Bisenzio e cioè a due passi dal capoluogo toscano, ndr). Siamo contenti di aver portato fortuna alla Nazionale del rugby a 15 che ha centrato la vittoria più importante della sua storia proprio in quel week-end, in cui tra l’altro la Fir ha ribadito la vicinanza e il sostegno al nostro movimento. Valori testimoniati, ad esempio, dalla consegna della maglia della Nazionale di rugby a 13 a capitan Parisse avvenuta a cavallo delle due conferenze stampa di presentazione dei rispettivi test-match». E nei programmi della Nazionale ci sono ghiotte novità all’orizzonte.

«A breve annunceremo le prossime gare internazionali dell’Italia del rugby a 13 con la consapevolezza che il nostro movimento cerca di premiare i ragazzi italiani e tenta di fargli vivere esperienze tecniche importanti al cospetto di atleti stranieri molto forti». Nazionale, ma non solo nel libro dei ricordi della Lirfl per l’anno 2016. «Come non citare la finale scudetto andata in scena a Siracusa tra L’Aquila Neroverde e Reggio, prima squadra a portare il titolo italiano del rugby a 13 al sud Italia al termine di un ultimo atto dagli altissimi contenuti tecnici. La finale è stata l’ulteriore conferma che il movimento cresce anche in altre regioni d’Italia e non è presente in maniera forte “solo” in quelle che sono state le pioniere di questa disciplina nel nostro Paese. Non è un caso, per esempio, che a trionfare nel primo trofeo stagionale dell’anno è stata la squadra umbra degli Hammers in Coppa Italia». A proposito di questo trofeo, sotto le festività natalizie muoverà i primi passi anche l’edizione 2017 ancor più ricca a livello di numeri a testimonianza di una crescita costante della Lirfl. «Invitiamo tutti i club d’Italia a unirsi all’unico movimento di rugby a 13 riconosciuto da Fir e Coni e quindi dotato delle opportune tutele assicurative per i giocatori».