venerdì 23 giugno 2017
Home / Tennis / Tennis A2, Lanciano condannato ai playout

Tennis A2, Lanciano condannato ai playout

- 23 maggio 2016

lorenzodigiovanniDopo 3 stagioni concluse tutte con i playoff e la Serie A1 sfiorata in almeno un paio di occasioni, la BPER CT Lanciano disputerà i playout per conservare la Serie A2. I frentani hanno perso la partita casalinga contro la capolista Angiulli Bari, giunta a Lanciano con una formazione rimaneggiata ma comunque competitiva. Il CT Lanciano ha dovuto rinunciare al proprio numero 2, Enrico Burzi, infortunato: la circostanza ha costretto il capitano non giocatore Di Loreto a cambiare la formazione pochi minuti prima dell’inizio del match. Esordio stagionale per Amadei, il giovanissimo talento cresciuto nel CT Lanciano che ha impattato contro il meglio classificato e più esperto Narcisi (62/62). Sconfitta anche per Sgrignoli, che cede in due set dopo essere stato molto vicino a vincere la seconda partita sul punteggio di 5-2. Di Giovanni si conferma in un ottimo momento di forma vincendo di gran carriera il suo match contro Pipolo, regolato in poco meno di un’ora in due set (64/62). Altra sconfitta per Lojda, lo slovacco numero 1 del CT Lanciano che ha ceduto in due set a Thiago Lopez nonostante per la classifica fosse favorito: 64/75 il finale. Nei doppi del pomeriggio un punto per parte, con la coppia Sgrignoli-Salomone costretta al ritiro per l’infortunio di Sgrignoli sul punteggio di 61/30 per gli avversari, mentre il punto frentano è stato messo a segno dalla coppia Lojda-Di Giovanni. La BPER CT Lanciano chiude dunque la stagione regolare al quinto posto e secondo il regolamento disputerà un playout a sfida secca in trasferta contro la quarta classificata di un altro girone, molto probabilmente il TC Match Ball Siracusa (per l’ufficialità si attende la pubblicazione del tabellone da parte della Federtennis). La perdente dell’incontro di domenica prossima disputerà un ulteriore playout con andata e ritorno contro la sesta di un altro girone il 5 e 12 giugno prossimi.